Pianissimo, ma non troppo.


 

 
 
 

Una storia vera. Un’altra brutta storia italiana.

Voglio parlarvi di un criminale. Un pazzo scatenato che fa delle cose assurde. Anzitutto va in giro su un furgoncino vecchio e senza spoiler.
E inoltre è uno spacciatore.

Spaccia cose pericolose. E lo fa ai bambini. Ai bambini avete letto bene.

Spaccia libri. E lo fa dove non ci sono librerie. Un vero criminale, insomma. Quest’uomo, noto con l’alias di  Filippo Nicosia, se ne va per paese e città a portare libri e a farli leggere. Lui un siciliano verace parte per l’Italia e porta i libri in tutti i borghi.

Per fortuna a Milano hanno messo un freno al dilagare di questa oscenità. Gli hanno rubato il furgone. Ma il Nicosia ne sa una più del diavolo, e pare sia coperto da una misteriosa lobbie nota come “Lettori” che, in beffa a chi ha fatto una semplice marachella, gli ha ritrovato il mezzo. Maledizione.

Questa grave minaccia è in giro per l’Italia, state attenti, se lo incontrate potrebbe venirvi voglia di leggere qualcosa.

Attenti, è contagioso se si inizia a leggere  è difficile smettere.

 

Leave a Reply