20 maggio 2016 – Camminare appaiati


 

 
 
 

IMG_20160520_130632

Una bella camminata non libera la mente
come dicono tutti, almeno con me non funziona,
ma se non altro mi aiuta a mettere in fila
i miei pensieri e cercare di dar loro un senso logico e compiuto, un significato
per quanto possibile più chiaro e raggiungibile
sia dal razionale sia dal sentimentale
che albergano in me.
Due inquilini dalla convivenza forzata e difficile
che si sopportano a mala pena
senza mai supportarsi,
come una vecchia coppia sposata
che non si è mai amata né spostata da li
per paura di perdere chissà cosa poi.
Scrivere mentre cammino è una esperienza
nuova, ora che ci penso, mai fatta prima.
Interessante e spassosa in qualche modo
perché le parole sembrano scorrere più facili
e fluide e chiare del solito.
Meno ghirigori e malumori,
più trasparenti anche per me.
Le viste e le persone scorrono intorno,
mentre cammino, due conigli mi vedono,
si spaventano e corrono via appaiati,
come biasimarli.
Anche a me qualche volta piacerebbe
correre via appaiato a qualcuno che sia
una estensione di me, un altro pezzo di ciò
che sono e che completi tutto:
vita, pensieri, opere, sensazioni.
Senza delusioni o derisioni né decisioni continue da prendere però.
Solo andare, solo amare, senza pensare.
Solo camminare.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.